raffaella

Mar 272014
 

45 anni di ininterrotta presenza in edicola sono tanti e non molti fumetti possono vantare una storia simile. Per festeggiare questo traguardo, ho deciso di dare ascolto ai tanti lettori che mi chiedevano qualche gadget.

Ecco quindi La maglietta del 45° e il braccialetto con chiavetta USB da 4GB

MagliettaAF

 

La maglietta è in cotone  100% nera con stampa bianca raffigurante il nostro Alan.

E’ perfetta per l’estate e il colore la rende particolarmente elegante

 

E’ disponibile in due taglie L e XL.

UsbAlanFord

 

Il braccialetto con chiavetta USB da 4 GB e rossa con stampa bianca e nera. Comodissima da portare sempre con se per ogni evenienza.

 

Li potete trovare presso di noi o nella vostra fumetteria di fiducia.

Qui sotto tutte le indicazioni per richiederla alla 1000VolteMeglio Publishing.

Rimanete comunque collegati perchè in estate ci saranno altre  Pandora Charms  sorprese per festeggiare il 50° compleanno di Kriminal e Satanik e il 45° di Alan Ford

Gadget45°

Dic 102013
 

PubblicitàDVDIl DVD che non può mancare nella tua collezione

Per la prima volta in DVD la collezione completa di tutti I 7 cartoni semi-animati apparsi in SuperGulp e l’unico cartone animato Alan Ford Contro Superciuk.

Una raccolata unica dove potete incontrare alcuni tra I nemici più famosi del Gruppo TNT: Superciuk, Gommaflex, Baby Kate….

100 minuti di cartoni  animati

Alan Ford contro Superciuk

La Banda dei Fantasmi

Piromania

Polo Freddo

Il Botto delle 12 e 15

Gommaflex

Il caso dei prosciutti scomparsi

Ipnos

Il DVD è in vendita solo presso la 1000VolteMeglio Publishing.

In omaggio con il  DVD riceverai un volume di Alan Ford Story (fino ad esaurimento scorte).

Per acquistare il DVD segui le indicazioni qui sotto.

Dvd alan ford: € 15,00 + € 5,00 per spese postali raccomandate

con bollettino postale sul c/c n. 001010763595

* bonifico (iban: IT49O 07601 01600 001010763595) inviare sempre per email

o per posta prioritaria copia del bonifico specificando indirizzo e causale.

in francobolli.

Ogni forma di pagamento dovrà essere intestata a: 1000voltemeglio Publishing,

Via Lario 13, 20159 Milano, specificando sempre la causale del versamento.

Per velocizzare le spedizioni inviateci copia avvenuto versamento per email a publishing@1000voltemeglio.it o per posta prioritaria.

Aggiungere sempre all’importo totale € 5,00 per spese postali raccomandate (estero € 20,00). Non inviamo in contrassegno.

Nov 202013
 

KriminalBWC’è stato un importante contrattempo nella stampa del  primo numero di Kriminal Edizione Mondadori che causa un ritardo nella distribuzione.

Dare una data precisa al  momento è azzardato, comunque entro il 9 dicembre termine massimo, che sarà anche un bel regalo di Natale a tutti i lettori perché l’edizione è veramente bella.

I MORTI HANNO SEMPRE RAGIONE ?

 BligBlegBlog  Commenti disabilitati su I MORTI HANNO SEMPRE RAGIONE ?
Nov 122013
 

I latini vengono spesso citati come fornitori di pillole di saggezza. Celebre è la loro espressione “Mater certa, pater semper incertus” che è stata valida per decenni finché la scoperta del DNA ha rivoluzionato tutto. Almeno si è sostituito il padre incerto col padre sconosciuto.

PribkeMa ci sono altre espressioni che vengono sovente citate un po’ per vezzo un po’ per esibizione di cultura, ad esempio “Hic maneo optime” (qui mi trovo bene); “Cogito ergo sum” (penso quindi sono); “De mortuis nihil nisi bonum” (dei morti si parla solo bene).

Ed è su quest’ultima espressione che mi voglio soffermare. I morti in quanto tali, secondo i colti latini, meritano solo parole d’elogio, tradizione che è rimasta se leggete i necrologi su qualche giornale. I defunti hanno tutte le preclare virtù del mondo, donne fedeli, madri sublimi, padri integerrimi che lasciano vuoti incolmabili, bontà strabordante di tutte le azioni compiute in vita.

Allora ha valore anche l’altra espressione non latina ma italica:

“Sono sempre i migliori che se ne vanno”. Ma ovviamente non è affatto vero. Quei struggenti termini che ho citato fanno parte dell’ipocrisia formale, ormai incancrenita che è accettata abitualmente da tutti perché è così che si onorano i morti.

Ma davvero? Penso ai trapassati di tempo recente, gente che ho conosciuto, gente di cui conosco abbastanza per esimermi dallo schierarmi dalla parte buonista. Una persona defunta aveva inventato la “cartolina anonima” sulla quale scriveva accuse oscene e cose orrende. Mentre la lettera anonima colpisce solo il destinatario la cartolina viene letta potenzialmente da molte persone, da chi smista la posta, da chi la consegna, dal portinaio, dai conviventi, e se si tratta di un ufficio dai colleghi di lavoro. Di questa persona bisogna parlarne bene solo perché è morta, compiendo un percorso biologico che spetta a tutti prima o poi ?

Un’altra persona morta non molto tempo fa ha voluto chiudere la sua esistenza terrena vomitando escrementi dalla bocca con astio rabbioso. Soffriva molto il freddo, forse voleva assicurarsi un posto molto caldo nell’aldilà, sempre ammesso che ci sia un qualcosa di accettabile e non il nulla in assoluto.

Altra persona defunta (si noterà che uso un termine che non permette l’identificazione tra uomo e donna) deteneva un record curioso. E’ stata processata e assolta per avere commesso il fatto.
Normalmente l’assoluzione viene data per “non” avere commesso il fatto addebitato, ma questa è stata un’eccezione. Viene spontaneo dire che detta persona doveva avere dei santi in paradiso (modo di dire corrente per chi è particolarmente fortunato) così se il paradiso esiste veramente ci sarà stata una gioiosa riconciliazione.

Altra persona defunta che ha ricevuto pochi necrologi ma molto inneggianti al tremendo vuoto lasciato, aveva fatto licenziare con accuse superficiali diverse persone nella ditta dove lavorava e dove incredibilmente era tenuta molto in considerazione. Al loro posto aveva fatto assumere dei parenti (non esisteva ancora lo statuto del lavoratore). Stessa cosa aveva fatto coi dei collaboratori, orbati dalla sera alla mattina della sicurezza d’avere un introito, sempre sostituiti da parenti o amici. Non contenta aveva anche trovato la maniera di rubare dei soldi alla ditta facendo sì che, se fosse stato scoperto l’ammanco (come è stato) pagasse qualcun altro. Per finire il quadretto idilliaco, la persona in questione non teneva l’alcool ma le piaceva bere, così da ubriaca rivelava delle cose tremende come quelle di avere anticipato la morte del vecchio padre che non si decideva a lasciare questa valle di lacrime spalancando le finestre in pieno inverno, ottenendo a breve lo scopo prefissato.

Io dovrei spendere una parola, anche una sola sillaba di rimpianto per gentiluomini e gentildonne del genere?

Come in tutte le regole c’è l’eccezione che abbiamo visto col caso Priebke, uno dei responsabili degli eccidi delle Fosse Ardeatine. Nessuno o quasi nessuno ha speso una parola di cordoglio per la morte dell’ufficiale nazista, e questo era intuibile, ma si è verificata una sconcertante presa di posizione su dove seppellire la salma o meglio non seppellire la salma perché nessuno la voleva. Neanche la chiesa cattolica, sempre provvida a spargere buonismo a piene mani, senza mai lesinare, aveva preso le distanze. Poi la soluzione s’è trovata, mantenendo segreto il luogo della sepoltura per evitare che diventasse posto di pellegrinaggio di neo-nazisti. Del resto anche i resti, veri o presunti, di Adolf Hitler hanno fatto la stessa fine. I russi, che per primi arrivarono al bunker del dittatore nazista, raccolsero i resti di un cadavere bruciato dalla benzina e portati in posti segreti che segreti sono rimasti a tutt’oggi.

Morale del discorso. Dei morti bisogna solo parlarne bene? Concetto ormai superato come quello del padre incerto.

luciano secchi

per eventuali commenti maxbunker@maxbunker.it

Ott 302013
 

CopOmnibusKriminal

La Mondadori ha creato un nuovo settore, Mondadori- Comics che presenterà l’opera di Kriminal scritta da Max Bunker, disegnata da Magnus e Giovanni Romanini con l’appendice delle tre parti de “Ritorno dalla zona buia” disegnati da Perucca.

Pertanto, visto il felice esito della TNT Edition degli Omnibus di Alan Ford, ogni mese uscirà un volume omnibus di Kriminal contenente 6 episodi presentati in rigoroso ordine cronologico, allo stesso prezzo di copertina di euro 14,99.

Questa inizativa annulla e sostituisce la già annunciata ripresa della vecchia serie.

 

Ago 192013
 

KriminL01Luca Raffaelli è un giornalista che si occupa di fumetti da diversi lustri. Collabora con il quotidiano “Repubblica” e oggi giorno 18 agosto viene pubblicato un suo articolo sui fumetti, o meglio su un  fumetto Diabolik contrapposto a tutti gli altri neri spacciati come fratellini di clonaggio .
Dall’articolo, non dei suoi migliori per la verità, il giornalista lascia intendere che prima di Diabolik c’era il nulla poi arrivò lui e nacquero di conseguenza una miriade di cloni.
Poiché non penso che Diabolik sia nato da una forma di palta dove qualcuno ci ha soffiato sopra dobbiamo credere che anche lui abbia una genesi tradizionale, pater et mater. Li ha avuti e sono francesi, nulla di esecrabile tutt’altro ma perché fare la poco simpatica distinzione del Raffaelli. Qual era lo scopo di quell’articolo? Diabolik ha bisogno di promozione pubblicitaria?
Io sono un estimatore di Diabolik, lo trovo un fumetto d’alto livello, un entertainment di sapore, e lo pongo tra i migliori fumetti italiani degli ultimi trent’anni, ma perché questa beatificazione probabilmente non richiesta?
KRIMINAL02Non continuo perché do spazio alla mia risposta, già pubblicata su Facebook, su questo argomento. Piccola, piccolissima cosa, è l’affermazione errata che Milord si stato fatto testo e disegni dal mio amico fraterno Paolo Piffarerio. Ora che un giornalista che magari si occupa di politica, debba fare un articolo sui fumetti e prenda qualche cantonata ci può stare (per modo di dire) da un esperto decisamente no.

Voilà, ecco giunto il fatidico momento di leggere la mia illuminata risposta… tenendo presente che l’ironia è il mio pane quotidiano.

MILORD GLI SPECIAL<<Caro Luca Raffaelli,

vivissimi complimenti per l’articolo “Fattore K, i cloni noir, i fratellini di Diabolik” pubblicato su “Repubblica” del 18 agosto. Mario ne sarà davvero felice e vedrai che ti manderà a casa un enorme mazzo di fiori, dai colori clonati. Ti scrivo perché c’è un piccolo, piccolissimo errore in quello che hai scritto, un’inezia che in realtà nulla toglie al mio blasone, e non ti querelerò per questo, ma è per amore della verità visto che tanti, troppi, affrontano il mondo dei fumetti con una preparazione sommaria è giusto che uno dei cantori più competenti del mondo a strisce dimostri d’esserlo del tutto. Il primo numero di “Milord” soggetto e sceneggiatura di Max Bunker, poi dal secondo in poi Max Bunker fece solo il soggetto e la sceneggiatura fu fatta da Paolo Piffarerio com’è noto a tutti meno che a te. Questo meriterebbe d’essere  sottolineato a visione dei lettori. Ancor più, per completezza di informazione, avresti dovuto citare anche altri cloni, come K-Fantomas, K-Fantax, K-Phantom , K-Rocambole  etc… Insomma anche il clonato è un clone perché è la legge della vita. Pare ci sia stata solo una vergine a partorire e non risulta che il fatto si sia ripetuto. Tutti gli altri parti sono  cloni.

Con immutata stima,  voster Max Bunker.>>

 

Apr 052013
 

La Mondadori ha sottoscritto un contratto con Max Bunker per realizzare a partire dal prossimo autunno, una serie di 32 volumi ( due albi per volume ) ristampando i primi sedici editi  tempo fa

ECCO L’ELENCO DEI 32 VOLUMI

  1. IL RE DEL DELITTO (1)
    OMICIDIO AL RIFORMATORIO (5)
  2. TRAPPOLA INFERNALE (7)
    LA CATTURA DI KRIMINAL (8)
  3. GIUSTIZIA SPIETATA (9)
    BRAMOSIA D’ORO (53)
  4. DRAMMA IN COLLEGIO (55)
    L’INVIDIA CORRODE (57)
  5. LA SUPERBIA E’ DONNA (58)
    OMICIDI A COLAZIONE (60)
  6. IL CAVALLO DI TROIA (61)
    IL SEGRETO DI KRIMINAL (64)
  7. CORRUIZIONE (65)
    PERRY NON SI TOCCA (69)
  8. IL PRECETTORE (75)
    LA VITA SCADE A MEZZANOTTE (77)
  9. KLAVIER KONZERT (80)
    LA FABBRICA DI COLLA (82)
  10. L’AEREO M-TK 6000 (86)
    IL RAPIMENTO DI LOLA (88)
  11. QUELLO CHE NON T’ASPETTI (90)
    FESTA HAPPENING (93)
  12. L’INVIATO D’OLTRE OCEANO (97)
    IL NUMERO 100 (100)
  13. IL VIALE DEL DESTINO (101)
    IL GIUSTO SEGNO DELLA LEGGE (102)
  14. IL PIROMANE (105)
    SILENZIO SI SPARA (107)
  15. EDITORIAL HEROS (108)
    UNA NOTTE AL MUSEO GREVINE (110)
  16. IL CERCHIO SI STRINGE ATTORNO A GLORIA (116)
    ANCHE L’ASSURDO PUO’ ACCADERE (119)
  17. IL POSTO DELLE STERLINE (136)
    L’INCUBO (141)
  18. MISTER YPSILON (149)
    LADY BLACK (150)
  19. LA SIMBOLOGIA NEFASTA (154)
    I CINQUE GIUSTI (158)
  20. A POCO A POCO (162)
    SAFARI NERO (166)
  21. CHE FINE HA FATTO MR. YPSILON? (173)
    LA TOMBA DI CRETA (174)
  22. ATOM WAR (179)
    IL TEMINE DELLA CORSA (183)
  23. UN BALZO NEL VUOTO (192)
    LA PANTERA (205)
  24. LA RIMPATRIATA (209)
    LA SPARIZIONE DI LIB-ZOMB (213)
  25. UN INVITO PER O’CONNORS (216)
    RITORNO ALL’OVILE (221)
  26. L’INVINCIBILE (226)
    SFIDA IMPOSSIBILE (230)
  27. UNA FREDDA GIORNATA DI NEBBIA (236)
    PAURA (245)
  28. RECORD (250)
    ADAM(251)
  29. IL VEGGENTE (266)
    UNA TRAPPOLA PER GRACE (271)
  30. IL CASO STARK (286)
    MOTU PSICHEDELICO (296)
  31. LE BARE DI GHIACCIO (300)
    LOLA VIVE (306)
  32. RITORNO DALLA ZONA BUIA
    (parte 1a, 2a, 3a) 288 pagine
KriminalIntero