Max Bunker

Culto della menzogna o ignoranza grassa?

 BligBlegBlog  Commenti disabilitati su Culto della menzogna o ignoranza grassa?
Mar 302014
 

CapitanAmerica_thumb.jpgCompero abitualmente  diversi quotidiani , “Repubblica”  lo compero solo alla domenica perchè ha una buona pagina culturale, almeno aveva perché adesso incomincia a traballare anche questo concetto.
E’ cosi che nell’anno di scarsa grazia 2014, domenica 30 marzo, alla pagina 34, sotto la voce “Spettacoli”, c’è un articolo su due pagine intere dal titolo “Spiderman Italiano”  con sommario “i supereroi della porta accanto che con colori e corriculum hanno conquistato l’America” e ancora  “Oggi i disegnatori dei più importanti personaggi della Marvel, dall’Uomo Ragno agli Avengers vivono a Roma, Lucca o Reggio Emilia.
Ecco chi sono e perché hanno superpoteri”.  A firma di tale Francesco Fagiolo.
UomoRagnoGiganteCom’è facile intuire si parla di matite nostrane che lavorano per la Marvel americana e ne fa i nomi, che non ripeto perché l’attendibilità di questo signore desta molte perplessità.
L’articolo fa una breve introduzione delle pubblicazioni in Italia ed ecco come sistema gli anni settanta, quelli d’oro della Editoriale  Corno.
In Italia vengono (gli albi dei super-eroi Marvel) per anni pubblicati da  vari editori tra alti e bassi, fallimenti e rilanci.
Poche righe ma che uccidono il periodo esplosivo di questi stupefacenti super-eroi che furono tra i più grossi successi di quegli anni e che mi fregio di medaglia al merito (ideale) di essere la persona che li ha portati in Italia per l’editore Corno, e di avere diretto quegli albi per anni finché sono stato in quella casa editrice prima di mettermi per conto mio.
Ma chi è questo signore che ignora così allegramente pagine di lucente storia dei fumetti in Italia? E’ un mio nemico personale, di quelli che hanno il culto della menzogna? Oppure è semplicemente ignoranza grassa, ma altamente colpevole in entrambi i casi? Mi lamenterò col direttore di “Repubblica” anche perché non è la prima volta che questo giornale tratta i  fumetti con falsità d’informazione e malafede  evidente. Chissà, magari danno a lui una medaglia al valor menzoniero. Sono tempi difficili e strambi, c’è da aspettarsi di tutto.
ThorSe è per ignoranza, per pigrizia, o per fonte fasulla, voglio ricordare a tutti, compreso il poco saccente giornalista, che all’inizio degli anni settanta l’Editoriale Corno pubblicò quindicinalmente “Uomo Ragno” e ” Devil” che dopo un anno di assestamento esplosero, seguiti da “Capitan America”, “Hulk”, “I Vendicatori”, “Thor” e “I Fantastici Quattro”. Le tirature medie erano sulle 50.000 copie, con eccezione per “L’ Uomo Ragno”,  veramente leader indiscusso dei super-eroi Marvel 80.000 mila per il quindicinale e 120.000 per il mensile “Uomo Ragno gigante”. Sapete quali sono le tirature attuali ? Ben poca cosa, anche perché nulla
è eterno e per dirla tutta, l’unico periodo in cui i super-eroi della Marvel vendettero bene fu il periodo della Corno, poi per diversi fattori, anche mutamento di gusti, sono finiti nella nicchia delle nicchie, solo per pochi intimi.
Luciano Secchi
Post Scriptum: Una preghiera al cielo  “Oh signore punisci con severità degna della Bibbia tutti gli scribi diffusori di menzogne e falli bruciare negli inferi per l’eternità”